loading
Mappa del sito
Think co, work eco! technology for environment

PULSAR Sistema innovativo di tintura filo

La nostra nuova macchina da tintura PULSAR è la conseguenza di una intuizione coraggiosa che pone le basi per una nuova Era del tinto filo.

Le domande principali alle quali abbiamo cercato di rispondere agli albori della nostra R&S tre anni fa erano fondamentalmente due:

  1. Cosa può essere fatto per migliorare la qualità tintoriale e dare un taglio sostanziale ai costi di esercizio nel contempo?
  2. Per quale motivo le macchine per la tintura del filo necessitano di così tanta acqua ed energia elettrica per compiere le proprie funzioni?

Per rispondere a tali domande, ci è stato necessario azzerare completamente tutte le informazioni che abbiamo potuto costruire nel corso di più di 60 anni di luminosa e prospera attività nell’industria del tinto filo e pensare fuori dai canoni a qualcosa di differente, qualcosa che non necessariamente avesse la necessità di legarsi al senso comune dell’industria.

Oggi, dopo 3 anni di estenuanti test industriali condotti dal nostro Reparto di Ingegneria, LORIS BELLINI è finalmente pronta con una nuova linea di macchine per la tintura di rocche, che è la sintesi più profonda della nostra devozione sia alla comunità, che all’ambiente.

I contenuti di un’idea innovativa

 Scorgendo la nostra nuova macchina per tintura filo PULSAR da una certa distanza, sarebbe davvero arduo immaginare che possa racchiudere una tecnologia così rivoluzionaria e senza precedenti: è la tipica caldaia verticale costruita con lo stesso acciaio inossidabile 316L di altissima qualità che da sempre impieghiamo anche per il resto della nostra produzione.
Nella sua estremità superiore possiede l’usuale sistema di apertura/chiusura pneumatico e null’altro di particolare potrebbe attirare l’attenzione su componenti “fuori dal comune”.

La situazione cambia radicalmente non appena quella distanza tende ad accorciarsi, dato che molti nuovi componenti risulterebbero evidenti anche agli occhi meno esperti:
la pompa principale di circolazione è molto più piccola di ciò che l’industria è solita considerare per una data capacità installata ed il nuovo circuito idraulico è senza dubbio fuori dall’ordinario.

Queste brillanti soluzioni tecniche si traducono in alcuni numeri sorprendenti:

  1. Il carico elettrico (capacità installata) per la pompa principale di circolazione è il 70% inferiore* alla nostra macchina ordinaria
  2. Il rapporto bagno è ora 1:3,8**
  3. Il consumo medio di chimici, vapore ed aria compressa è direttamente proporzionale con una riduzione dal 20 al 30%

In aggiunta a ciò, il nostro nuovo sistema di tintura filo PULSAR lavora in combinazione con un’edizione dedicata ed aggiornata del nostro controllore di processo Leonardo, che ora svolge in modo automatico la regolazione di tutti quei parametri a cui normalmente un tintore si deve dedicare e ciò consente la quasi completa eliminazione dell’errore umano, consentendo perciò di dedicare la propria attenzione su altri fattori critici normalmente coinvolti nella gestione di una tintoria.

Il nostro nuovo sistema di tintura filo PULSAR non richiede cicli di tintura particolari, se non quelli già utilizzati oggi nelle macchine da tintura filo “ordinarie”: l’approccio generale non cambia.

Anche la dimensione delle rocche per ciascuna fibra rimarrà inalterata e non saranno richieste configurazioni particolari affinché si possa ottenere ciò che questa nuova macchina promette.

*Questa è da considerarsi un’informazione oggettiva facilmente verificabile attraverso la targetta identificativa del motore
**Questo rapporto bagno è confermato per la maggior parte delle fibre disponibili

Cosa ci si può aspettare

Tinture right-first-time sono ora assicurate da letture ∆E ancora più basse fra interno ed esterno rocca, mentre grandi risparmi di energia elettrica, acqua, chimici, vapore ed aria compressa porteranno tempi di payback estremamente rapidi rispetto al costo di investimento iniziale ed un maggiore profitto non appena quello stesso costo sarà pienamente ripagato.

Ma non è solo una questione di qualità e risparmi, naturalmente.
E’ anche una questione di ambiente.

La forte riduzione di consumo renderà la nostra nuova macchina da tintura PULSAR pienamente compatibile con le regolamentazioni dell’impronta emissiva e del risparmio di acqua che molti paesi nel mondo oggi hanno deciso di adottare col fine di garantire un futuro più verde per le generazioni di domani.

Nel momento della stesura di questo testo, all’inizio dell’anno 2014, più di 20 macchine industriali da tinura filo PULSAR stanno operando con successo presso le più esigenti tintorie del Mondo, con rocche (1,8kg) e subbi fino a 60kg.

Alcuni numeri

Non ci sono molte altre parole da aggiungere quando si parla di numeri.

Qui sotto una tabella molto semplice con un confronto diretto delle potenze installate per la pompa principale di circolazione fra la nostra macchina ordinaria da tintura filo RBNVI, che è già molto apprezzata globalmente per i consumi più bassi del mercato, ed il nostro nuovo sistema di tintura PULSAR.
Questi numeri paragonano machine aventi la stessa capacità installata espresso in kg, utilizzando le nostre rocche standard di grandi dimensioni per la tintura del cotone.

Sistema di tintura ordinario
Loris Bellini RBNVI
Nuovo sistema di tintura
filo PULSAR
Mod. macchina Capacità installata (kg) Potenza installata motore principale circolazione (kW) Mod. macchina Capacità installata (kg) Potenza installata motore principale circolazione (kW)
680/1965 100 18,5 680/1965 PD 100 3
840/1965 150 22 840/1965 PD 150 4
1040/1965 250 30 1040/1965 PD 250 7,5
1280/1965 400 45 1280/1965 PD 400 11
1400/1965 500 55 1400/1965 PD 500 11
1600/1965 700 55 1600/1965 PD 700 15
2000/1965 1000 110 2000/1965 PD 1000 30

Le nuove straordinarie potenze installate delle pompe principali di circolazione ora disponibili per il nostro nuovo sistema di tintura PULSAR, non sono soggette a circostanze specifiche o situazioni ideali, ma sono il semplice frutto di anni di R&S.

È un chiaro dato di fatto: minori potenze installate in accordo con tempi di tintura che rimangono inalterati, genereranno sostanziali risparmi di energia elettrica con tempi di payback estremamente più veloci rispetto alla tecnologia tradizionale.